#Centrarte_segnala: Messina, la pittrice Solveig Cogliani torna tra gli Esocheletri

lunedì 12 gennaio alle ore 16:00, sede di Progetto Suono

Messina – E’ il primo ESO (EsoShowXOne) del 2015. La pittrice Solveig Cogliani torna in mezzo agli Esoscheletri, a scambiare con loro emozioni e  ispirazione. Come sempre, la performance – che si terrà lunedì 12 gennaio alle ore 16:00 nella sede di Progetto Suono – è riservata all’ospite speciale al quale è dedicata. Ospite specialissima, anzi. Dal primo ESO per Solveig Cogliani è nato lo spettacolo performativo di EsosTheatre “Mothers’ Colors. Rave d’arte e tavola rotonda” che si è tenuto al NurBar di Roma a febbraio del 2014.

Per questo nuovo ESO del 12 gennaio 2015,  però, saranno insieme a Cogliani e agli artisti di EsosTheatre anche due fotografi: Antonella Tassone, che ha seguito gli Esos fin dagli esordi, e Domenick Giliberto, fotografo di scena delle produzioni QA per Atto Unico 2014-2015, diretta da Auretta Sterrantino. L’ESO per Solveig Cogliani è infatti anche una “tappa di avvicinamento” a “Controluce. I suoni dell’ombra”, il nuovo spettacolo del Teatro degli Esoscheletri nato dalla collaborazione con Vincenzo Quadarella e il suo ensmeble musicale “La Casa delle candele di carta”, in cartellone per la rassegna Atto Unico. Per “Controluce”, che debutterà domenica I febbraio (doppia replica ore 18 e ore 21, Teatro Annibale Maria di Francia) e presenterà il nuovo concept album di Quadarella,  Solveig Cogliani sta dipingendo un quadro ispirato al brano “Nuvole di alluminio”.

Add a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *